Sport

“Apoteosi Cestistica!” – di Luca Ficuciello

Avatar
Scritto da admin
Un celebre pezzo in voga negli anni ’70 cantava: tu chiamale,  se vuoi, emozioni!”
Ecco, emozione è stato il sentimento che tutti han vissuto stasera dal primo all’ultimo dei 40 minuti di gioco,  e nel dopo partita, quando l’intero staff dei Neri,  a partire dalla squadra, dai tecnici, dai dirigenti,  non hanno lesinato, ai tantissimi presenti sugli spalti del PalaCastellana, il giusto e doveroso bagno di folla, a voler tributare la rinnovata compattezza e a suggellare il conseguimento, con 4 giornate di anticipo, dell’obiettivo stagionale,  ovvero la salvezza!
Che partita possa essere stata, quella con Nardò, lo recitano i tabellini: tanti i giocatori sanseveresi in doppia cifra, a dimostrazione che la forza del Gruppo stia nella assoluta coesione tra i singoli sotto la sapiente guida del condottiero Luca Bechi e dei suoi validissimi collaboratori.
Nonostante l’ottimo primo quarto,  in area stampa ci si confidava, nel dire che per poter portare a casa il match point salvezza, la Cestistica avrebbe dovuto sfoderare la sua migliore prestazione,  attesa la forza fisica degli avversari,  sicuramente più prestanti dal punto di vista squisitamente muscolare,  e dotati di un paio di elementi difficili da tenere a bada.
La previsione,  nei fatti, è stata abbondantemente confermata sui legni dauni, in particolare nell’ultimo quarto della contesa, iniziato col punteggio in perfetta parità,  dopo che lentamente,  ma inesorabilmente, i salentini avevano rimontato i 13 punti di vantaggio che la squadra di casa aveva maturato nei primi 10 minuti.
Ebbene,  in questa ‘minipartita’ son emerse tutte le caratteristiche che hanno contraddistinto la squadra giallonera dall’inizio della stagione: difesa feroce, recuperi prodigiosi, atletismo e tenuta mentale, e per finire alcuni colpi da maestro del top player Ty Sabin.
In questo frangente la compagine viaggiante, seguita in trasferta da un nutrito gruppo di supporters,  ha pagato sicuramente lo sforzo della rimonta, ed è apparsa appesantita rispetto ai primi 30 minuti,  tanto da superare rapidamente il bonus dei 4 falli e concedere,  quindi, ai ragazzi del patron Ciavarella,  buoni tentativi dalla linea di carità.
Negli ultimi respiri del match la Cestistica,  riaccumulato nuovamente un buon vantaggio, è riuscita ad amministrare il gioco ed a chiudere con 9 punti di vantaggio, e a concedersi  finalmente, ad una gioia liberatoria.
Splendida la iniziativa di coach Bechi che, in conferenza stampa,  ha portato con sé tutti i suoi collaboratori, salvo Jack Piersante indisponibile per motivi di salute, a voler far intendere che il successo fosse di tutti,  nessuno escluso.
Messo in cassaforte l’obiettivo stagionale,  ora i Neri disputeranno le 4 partite che restano affrontando compagini del girone Ovest, con l’obiettivo, stavolta sbandierato senza troppe ‘cerimonie’ dallo stesso Bechi, di raggiungere un posto nei play off.
Prima fermata di questo viaggio da 4 stazioni: in casa con Milano, calendarizzata per la domenica di Pasqua,  ma probabilmente anticipata al sabato precedente.
Come sempre,  saremo qui a narrarvi il rush finale di questa entusiasmante stagione sportiva!
Risultato finale:
Cestistica San Severo 86
Nardò 77
Alla prossima!
Luca Ficuciello 

Circa l'autore

Avatar

admin

Lascia un Commento