Sport

‘La Cestistica è…tornata sulla terra!” di Luca Ficuciello

Avatar
Scritto da admin
All’indomani del ‘double ‘ di nette sconfitte esterne maturate tra Emilia e Campania nel volgere di 72 ore, nell’ambiente giallonero serpeggia il dubbio se quella sinora conquistata fosse stata vera ‘gloria ‘.
Noi, dal punto di vista di attenti osservatori, non possiamo che rispondere di sì!
Il perché è presto detto: innanzitutto si sono affrontate,  per giunta in trasferta,  due compagini, Forlì e soprattutto Scafati,  dagli organici obiettivamente superiori a quello del team giallonero; in secondo luogo era ‘fisiologico ‘ potersi attendere un calo fisico e mentale, dopo una lunga serie positiva di risultati e di prestazioni di gioco.
Detto ciò, è più agevole il poter ‘archiviare ‘ i due rovesci esterni a titolo del ‘ci poteva stare’; ciò non toglie,  e sarebbe un guaio esimersi dal farlo,  che la duplice esperienza negativa deve pur insegnare qualcosa.
Innanzitutto deve far ricordare a tutti quale fosse, e sia a questo punto ancora di più,  il vero obiettivo stagionale della Cestistica,  ovvero la salvezza senza dover passare tra le forche caudine dei play out.
In più che è necessario pensare a delle reali alternative al gioco di attacco,  sinora imperniato quasi esclusivamente su Sabin: abbiamo visto in queste due ultime partite come sia Forlì, in particolare, che Scafati abbiano sostanzialmente ‘sacrificato’ un elemento per riservarlo ad una marcatura ‘ad uomo’ su Sabin, con ciò spegnendo la principale fonte di punti della squadra sanseverese.
La pressione asfissiante sul campione statunitense non ha impedito a quest’ultimo di marcare comunque in terra emiliana i suoi 23 punti, mentre a Scafati riteniamo che ben abbia fatto, ad un certo punto della contesa,  coach Bechi a volerlo tirare fuori dal campo per preservarne utili energie per la prossima gara con Cento,  vista oramai maturatasi la disfatta.
Ecco, a proposito di Cento, per fortuna giunge a breve la possibilità di immediato riscatto tra le mura amiche: la compagine estense è chiaramente alla portata della Cestistica,  soprattutto se il pubblico di casa sarà caloroso come in occasione della recente partita con Ferrara (accomunato a quello di Salonicco….), per cui ora è d’obbligo liberare la mente, rinvigorire fisico e muscoli,  e dimenticare in fretta questi due ‘inciampi’.
Appuntamento a domenica 20 febbraio ore 18.00, con Cestistica San Severo Vs Cento
Alla prossima 
Luca Ficuciello 

Circa l'autore

Avatar

admin

Lascia un Commento