Sport

 ‘Cestistica,  prestazione da “Festival!!” – di Luca Ficuciello

Avatar
Scritto da admin
Diciamola tutta subito: è stata una vera battaglia, di muscoli e di adrenalina pura, che ha infiammato il pubblico presente sugli spalti del PalaCastellana.
Alla vigilia del match tutto l’ambiente era consapevole delle difficoltà che avrebbe offerte l’incrocio con la compagine estense, probabilmente l’unica ad aver ‘messo sotto’ davvero i gialloneri dall’inizio del torneo, in occasione dell’incontro di andata dello scorso 31 ottobre.
Le difficoltà in effetti si sono mostrate immediatamente,  soprattutto in termini di impatto fisico: la maggior consistenza in termini di ‘chili ‘ degli avversari della Cestistica ha tenuto per lungo tempo il pallino del gioco dalla parte degli emiliani; ad impedire che Ferrara ‘scappasse’ via sono intervenuti la oramai consueta prestazione ‘monstre ‘ di Ty Sabin, e la forza del collettivo che, sotto le sapienti giocate di fino del fuoriclasse americano,  han permesso alla squadra sanseverese di tenere la ‘ruota’ e di sferrare l’attacco decisivo nel corso della seconda parte del terzo tempo, durante il quale, oseremmo dire ‘finalmente ‘, è salito in cattedra Pepper,  con il contributo di Di Gregorio, che ha saputo farsi rispettare sotto le plance e ha infilato bei canestri nel momento topico di quella fase di gioco, tanto da permettere alla Cestistica di maturare un bel +10 nel punteggio.
Nel quarto ed ultimo quarto Ferrara ha cercato di riacciuffare la ‘fuggitiva’ Allianz, mettendo in campo una impressionante intensità di gioco: evidentemente non aveva fatto i conti con la principale caratteristica del team dauno di quest’anno, ovvero la capacità di gestione delle risorse nervose e mentali,  frutto del duro lavoro che settimanalmente viene fatto da tutto lo staff sanseverese.
A un certo punto la partita si è trasformata in ‘corrida ‘, con colpi ‘proibiti’ e con animi ‘surriscaldati’ sulle due panchine: a non aiutare a ‘raffreddare ‘ il clima ci ha messo del suo anche la terna arbitrale, con almeno un paio di fischi piu’ che dubbiosi durante gli ultimi 120 secondi  a danno della squadra di casa, che per fortuna non hanno inciso nel determinare il risultato finale,  clima che ha portato il coach degli ospiti,  l’albanese Spiro Leka,  durante la conferenza stampa post gara, a paragonare l’atmosfera del Palas a quella da lui vissuta, da giocatore,  durante le trasferte della allora Coppa dei Campioni in quel di Salonicco in Grecia,  campo notoriamente tra i più ‘infuocati ‘ d’Europa.
A nostra specifica richiesta di replica avanzata all’assistant Coach Jack Piersante, a mente della ‘osservazione’ fatta dal collega avversario,  il tecnico teatino ‘glissava ‘ con eleganza, evitando opportunamente, a nostro avviso, di creare inutili polemiche in tema di condotta arbitrale; sta di fatto,  comunque,  che sarebbe ora che anche da parte dei direttori di gara si possa prestare maggior attenzione nel prendere decisioni a volte affrettate (vedi il tecnico attribuito alla panchina giallonera) per non rischiare di incidere pesantemente sui risultati delle partite.
Considerazioni finali: la Cestistica ha nelle sue fila un vero top player: Sabin è oramai la bocca di fuoco della Cestistica; il collettivo è assolutamente collaudato e coeso nei momenti delicati degli incontri; la preparazione fisica, grazie all’ottimo preparatore atletico Dr Lopetuso,  permette a Coach Luca Bechi di poter esprimere al meglio la sua filosofia di gioco.
A questo punto la Cestistica non può più nascondersi: è la autentica rivelazione del campionato e, riteniamo, con ancora dei margini di miglioramento.
L’importante è non mettere pressione alla squadra e lasciarla lavorare serenamente!
Risultato finale:
San Severo 78
Ferrara 73
Alla prossima!
Luca Ficuciello 

Circa l'autore

Avatar

admin

Lascia un Commento