Attualità Cultura

CUBA 1701 Mar dei Caraibi… Al largo di Cuba…Dodici anni dopo la fine di Morgan – Giuseppe Nacci di Trieste

Avatar
Scritto da Peppe Nacci

 L’Oceano aveva inghiottito tutto.

 I grandi Galeoni spagnoli, francesi e inglesi

avevano trionfato sulla “Fratellanza della Costa” …

 Il Mare era adesso soltanto ingombro di relitti…

 Dopo un’intera giornata di feroci cannoneggiamenti

da parte dei Galeoni spagnoli, francesi e inglesi

sulla piccola flottiglia del Popolo di Morgan,

non restava più nulla dei disperati abbordaggi

che i suoi Bucanieri avevano allora tentato,

per sfuggire a quell’eccidio,

e in cui erano caduti con l’inganno,

 dopo aver accettato una Pace vigliacca…

 E adesso era scesa la notte su quel vasto Oceano…

 

———————

 L’ultimo superstite rimasto dell’ultimo Veliero

 ancora in grado di fare vela sul Mare aperto

dette uno sguardo intorno,

sul Ponte e sul Cassero,

ingombro di cadaveri e del sartiame caduto,

con ancora le grandi vele

che adesso coprivano pietosamente i corpi straziati

di uomini, donne e bambini….

 Non era rimasto vivo più nessuno…

 Ma il Veliero aveva ancora lo scafo integro,

e le polveri della Santabarbara ancora asciutte …

 Francois de Lafebrieau,

nato in Normandia nell’anno del Signore 1642,

di Fede protestante,

a cui Luigi XIV, re di Francia,

anni prima

gli aveva confiscato tutte le sue terre,

e che, rientrato in Olanda,

aveva poi scritto un libro di memorie

su quegli incredibili anni di fine Seicento

da lui passati nei Caraibi come Medico di bordo della Oxford,

con Morgan e i suoi Bucanieri,

si alzò lentamente in piedi,

sorreggendosi a stento

sul parapetto di prua del piccolo Veliero…

 Perdeva ancora sangue.

 Ma era ancora vivo.

 —————

 Si faceva chiamare EXQUEMELIN,

ma quello era soltanto un nome inventato,

derivato un po’ dal Latino e un po’ dal Francese,

poiché la chiave di lettura del suo nome era questa:

 EX

GUEUX (Straccione)

MARIN (del Mare)

 Nel senso quindi di “Ex-Straccione del Mare” …

 Ed era stata la sua, una vera impresa, quella avvenuta nel 1671, quando aveva sepolto sull’isola di Cristobal con soli cinque uomini l’enorme altare in oro massiccio di Panama, su incarico di Morgan e di nascosto a tutti gli altri Bucanieri, poco distante dalla Grande Baia…esattamente nel punto da cui era possibile scorgere sia l’entrata che l’uscita delle Bocas de Toros…

 Un favoloso e incredibile tesoro che avrebbe poi recuperato molti anni dopo, con l’aiuto di un’intera flotta posta a sua disposizione dagli Olandesi, sfidando l’intera flotta spagnola…

 Ma quel ricco e benestante Medico ufficiale della Marina olandese, ormai accasato nella sua nuova Patria che era adesso divenuta l’Olanda, non avrebbe dimenticato quello che era stato una volta … un GUEUX MARIN (Straccione del Mare) …

un BREGANT (Brigante) … un BOUCANIER (Bucaniere)…

 

 E per molte generazioni a seguire

i suoi discendenti si sarebbero tramandati

questa strana storia,

in cui aveva infine onorato il suo Debito di Sangue,

dopo essere ritornato per l’ultima volta nelle Antille…

 Anno Domini 1701…

 

                                                 ——————————-

Stava albeggiando…

 Alexandre Oliver EX-GUEUX-MARIN,

meglio noto come “EXQUEMELIN”,

si ricordò che mancava ancora una cosa…

 Una cosa molto importante…

 Con molta fatica scese giù,

nella Santabarbara.

 Quando tornò su,

raggiungendo la grande Ruota del Timone,

stringeva fra le mani un logoro straccio intriso di sangue…

 Con fatica si trascinò alla base dell’Albero Maestro,

legando lo straccio rosso al sartiame.

 

Poi, con la forza della disperazione,

tirò a sé le corde,

fino ad esaurire le poche energie che ancora gli restavano.

 

—————–
Stava albeggiando…

 

Nella bruma della mattina,

con il vento a favore,

il piccolo Veliero era ancora immerso nella penombra

 mentre veleggiava da Ovest,

a velocità sempre più crescente,

puntando dritto al centro

dell’immensa formazione navale

che avanzava da Est,

e alla cui testa veleggiava solitaria la grande Ammiraglia

delle flotte riunite di Spagna, Francia e Inghilterra…

  —————————-

 Stava albeggiando…

 Sul gigantesco ponte di poppa dell’Ammiraglia della Flotta,

 che Spagna, Francia e Inghilterra avevano riunito insieme

per annientare il Popolo di Morgan, morto Dodici anni prima,

i tre Ammiragli a capo delle tre grandi flotte

 erano ormai giunti al termine delle Esecuzioni capitali

che avevano comminato a centinaia e centinaia di Bucanieri,

caduti prigionieri con le loro donne e i loro bambini…

 Non c’era stata alcuna umana pietà per quella “Canaglia”

 che aveva voluto fondare a Cuba un mondo libero

senza più Padroni, né Re, né Sovrani,

e dove avevano portato anche le loro donne e i loro bambini,

da Tortuga, Santo Domingo, Portorico e Giamaica,

per costruire lì un nuovo Mondo…

 In quella Notte tremenda,

mentre la flottiglia dei Bucanieri di Morgan bruciava,

 tutto il Suo Popolo di Cuba si era arreso…

 Padri, madri e bimbi erano stati allora tutti impiccati,

compresi i neonati…

 

————————–

 

Era l’Alba, ormai…

 Fu allora che qualcuno notò il piccolo Veliero,

dritto a prua dell’Ammiraglia…

 Non ci fu alcuna possibilità di evitare lo speronamento….

 Un istante prima che l’intera Ammiraglia si dissolvesse

nella spaventosa esplosione della Santabarbara del Veliero,

qualcuno vide però qualcosa in cima all’Albero Maestro…

 E fece appena in tempo a dirlo,

prima di morire:

 …Sul ponte sventola…

… Bandiera Rossa…

 

Biografia dell’Autore

Giuseppe Nacci nasce a Trieste nel 1964. Laureatosi in Medicina e Chirurgia a Trieste nel 1991, si specializza successivamente in Medicina Nucleare presso l’Università di Milano. Nel 2000 pubblica il libro “La Terapia dei Tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare”, in vista di un possibile impiego dell’isotopo radioattivo in Adroterapia, e di cui ottiene il Brevetto di produzione per la molecola Gadolinio 159-Biotina (No. 01313103).

Ma la Vita è mutevole nei suoi accadimenti, e nel 2001 vicende improvvise e drammatiche lo costringono a rivedere completamente le proprie cognizioni di MEDICINA, portandolo su un nuovo e diverso percorso, che lo obbliga a dieci lunghi anni di studio nel campo della BOTANICA, e più precisamente nell’impiego delle Piante Medicinali FRESCHE per indurre l’Apoptosi nelle cellule umane tumorali maligne, caratterizzate, come noto, da Aberrazioni cromosomiche (mutazioni genetiche).

Nel 2009/2010, presso la Facoltà di Farmacia dell’Università di Siena, consegue il Master di Secondo Livello in Fitoterapia con la TESI in ambito oncologico “Dodici Casi clinici di Terapia Metabolica” (www.pieronuciari.it/wp/nacci/ ).

L’esperienza medica sul campo, presso un piccolo ambulatorio privato di Trieste, benchè arricchita nel 2007 dalla pubblicazione del libro “Diventa Medico di Te Stesso” della “Editoriale Programma” di Treviso, si conclude nell’Aprile del 2011, quando il dott. Giuseppe Nacci cessa di prendere in cura pazienti, a seguito dell’entrata in vigore, dal primo Maggio 2011, delle nuove leggi dell’Unione Europea che proibiscono, da allora, proprio l’uso terapeutico delle Piante Medicinali FRESCHE.

Rimangono così due libri di questa lunga e sofferta esperienza “sul campo”: “Guariti dal Cancro senza Chemio: 23 casi clinici documentati di guarigione” e “Cancer Therapy: 23 Clinical Cases of Malignant Tumours cured without Chemo-Therapy”, entrambi pubblicati dalla “Editoriale Programma” di Treviso, accanto ad un libro sulla minaccia rappresentata in tutto il mondo dalle centrali nucleari (“Centrali nucleari: Chernobyl, Krsko, Fukushima. Conoscere il passato per preservare il futuro”, e un libro sul diabete (“Come affrontare il Diabete”), anche questi pubblicati presso la “Editoriale Programma” di Treviso.

Dal 2013 riprende i suoi vecchi studi di Geologia, di Astronomia e di Greco antico, che aveva trascurato dopo i tempi del Liceo e dell’Università, affrontando così il grande mistero dell’ATLANTIDE, analizzato dal punto di vista scientifico.

 Di esso è uscito nel 2018, sempre presso la “Editoriale Programma” di Treviso, il primo dei cinque libri previsti sull’argomento: “L’Ultima Guerra di Atlantide, Vol. Primo: il Mondo Perduto”, 364 pagg.

Nel Maggio 2020 ha pubblicato il libro Primo Maggio 2011, la lunga Notte (90 pagine), scaricabile gratuitamente da INTERNET (www.pieronuciari.it/wp/nacci/ ), anche in versione inglese (First May 2011, the long Night).

Altri siti in merito al libro Primo Maggio 2011, la lunga Notte (90 pagine), scaricabile gratuitamente da INTERNET:

http://www.docplayer.it/195054187-Primo-maggio-2011-la-lunga-notte.html

www.docplayer.it/195054187-Primo-maggio-2011-la-lunga-notte.html

http://docplayer.it/195054187-Primo-maggio-2011-la-lunga-notte.html

ll 3 Gennaio 2021, a seguito di ripetute scosse sismiche a Petrenja, vicino Zagabria, pubblica sul Sito INTERNET “Ambiente Bio” un breve documento in lingua italiana sulla minaccia rappresentata dalla centrale nucleare slovena di Krsko, con ALLEGATO testo in ENGLISH Threat of nuclear power Station of Krsko, del 2008, di 132 pagine, completo di immagini e mappe a colori.

Nel Febbraio 2021 pubblica in INTERNET il Libello di 28 pagine “Il Segreto di Venezia”, e un secondo Libello, di 12 pagine, “La Legge dei Rommunes”.

Nel Maggio 2021 ha pubblicato in PDF, liberamente scaricabile da diversi Siti INTERNET, il libro in ENGLISH “Nacci 2021 Threat of Krsko”, di 150 pagine, ampliato in diverse sue parti rispetto alla precedente versione del 2008, in particolare riguardo ai danni genetici di Chernobyl.

Nel Febbraio/Maggio 2021 pubblica in INTERNET il libro in Italiano “Fisica Eretica. Flusso Catalizzatore al Deuterio-Palladio sotto Campo Magnetico Pulsato”, (www.pieronuciari.it/wp/nacci/ ).

Il 15 Giugno 2021 pubblica sul Corriere di San Severo un breve documento tecnico-scientifico di 12 pagine intitolato “FUKUSHIMA 2021. RISCHIO PIKA-DON”, in seguito ripreso anche da altri Siti INTERNET

https://www.corrieredisansevero.it/2021/06/15/fukushima-2021-rischio-pika-don-di-giuseppe-nacci-di-trieste/  http://www.radical-bio.com/geopolitica/fukushima-2021-rischio-pika-don/

www.pieronuciari.it/wp/nacci/

Il 5 Luglio 2021 pubblica sul Corriere di San Severo un breve documento tecnico-scientifico di 22 pagine intitolato “Contatto Cosmico” che fa riferimento all’ipotesi che Giove e Saturno siano due piccole stelle nate dodici mila anni fa, a seguito di un catastrofico Evento che colpì il nostro Sistema Solare, “scorticando” Marte.

https://www.corrieredisansevero.it/2021/07/05/contatto-cosmico-di-giuseppe-nacci-di-trieste/

 

Biography of Author

Giuseppe Nacci was born in Trieste in 1964. He achieved his medical Degree in Trieste in 1991 and later specialised in Nuclear Medicine at the University of Milano. In 2000 He published the Book “La Terapia dei Tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare”, with a view to a possible Use of the Radioisotope in Adro-Therapy. He also obtained the Patent for molecule Gadolinium 159-Biotin (No. 01313103).

But Life is ever-changing, and in 2001 sudden, tragic Events forced him to rethink completely his own Knowledge of MEDICINE, steering him to a new, different Path.

He spent ten long Years studying BOTANY, and more specifically the Use of FRESH medicinal Plants in Apoptosis Induction in human malignant cancer Cells, which are characterised by chromosome Aberrations (genetic Mutations).

In 2009/2010, in the Farmacology Faculty of Siena University, He has got the Second Level’s Fitotherapy Master, with a oncological Thesis “Dodici Casi clinici di Terapia Metabolica”.

He honed his medical Skills on the Field, at a small private Clinic in Trieste, but, although He enriched his Curriculum in 2007 with his Book “Diventa Medico di Te Stesso”, published by “Editoriale Programma” from Treviso, his practice came to an End in April 2011, when Dr. Giuseppe Nacci stopped seeing Patients, as the new EU Regulations forbidding therapeutic Use of FRESH medicinal Plants came into Effect on the First May 2011.

This long, tormented “on the field” Experience begot two Books: “Guariti dal Cancro senza Chemio: 23 casi clinici documentati di guarigione” and “Cancer Therapy: 23 clinical Cases of malignant Tumours cured without Chemo-Therapy”, Books published by “Editoriale Programma” from Treviso, beside a Book on the worldwide Threat of nuclear power Stations (“Centrali nucleari: Chernobyl, Krsko, Fukushima, e dopo. Conoscere il passato per preservare il futuro”, and a Book on Diabetes (“Come affrontare il Diabete”), which were also published by “Editoriale Programma” in Treviso.

In 2013 He resumed his Studies in Geology, Astronomy and ancient Greek, which He had unfortunately neglected after Secondary School and University, thus tackling the great Mystery of ATLANTIS from a scientific Point of View. “Editoriale Programma” from Treviso published in 2018 the first of five Books on the Topic: “L’Ultima Guerra di Atlantide, Vol. Primo: il Mondo Perduto”, 364 pages).

In May 2020 He has published the E-BOOK in ITALIANO Primo Maggio 2011, la lunga Notte (90 pagine), and in ENGLISH (First May 2011, the long Night), free available from INTERNET (www.pieronuciari.it/wp/nacci  ).

In February-May 2021 has published in INTERNET the italian E-BOOK “Fisica Eretica. Flusso Catalizzatore al Deuterio-Palladio sotto Campo Magnetico Pulsato

 (www.pieronuciari.it/wp/nacci/ ).

In May 2021 has published in PDF, on INTERNET Site www.pieronuciari.it/wp/nacci/ , the E-BOOK in ENGLISH Nacci 2021 Threat of nuclear power Station of Krsko, of 150 pages.

Biographie von Author

Giuseppe Nacci wurde 1964 in Triest geboren. Nach seinem Studienabschluss in Medizin und Chirurgie 1991 in Triest spezialisierte er sich anschliessend an der Universitat Mailand auf dem Geblet der Nuklearmedizin.

Im Jahr 2000 veroffentlicht Dr. Nacci sein Buch “La Terapia dei Tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare”, im Hinblick auf einen moglichen Einsatz des radioaktiven isotops in der Hadronen-Therapie, wofur er das Herstellungspatent fur das Molekul Gadolinium 159-Biotine erwirbt (No. 01313103).

Das Leben gestaltet sich jedoch oft eigenwillig und 2001 zwingen ihn unvorhergesehene und dramatische Ereignisse, seine Auffassung von MEDIZIN vollstandig zu uberdenken und lassen ihn einen neuen, vollig anderen Weg einschlagen. Die nachsten 10 Jahre widmet er sich intensiv dem Studium der BOTANIK, im Speziellen untersucht er den Einsatz von FRISCHEN Heilpflanzen, die eine Apoptose von bosartigen Krebszellen beim Menschen einleiten. Letztere sind bekanntermassen von Veranderungen der Chromosomen (Genmutation) gekennzeichnet.

In 2009/2010, in the Farmacology Faculty of Siena University, He has got the Second Level’s Fitotherapy Master, with a oncological Thesis “Dodici Casi clinici di Terapia Metabolica”.

Seine medizinishe Erfahrung auf diesem Gebiet, die er in seiner kleinen Privatpraxis in Triest weitergibt und die 2007 durch die Veroffentlichung von “Diventa Medico di Te Stesso” beim Verlag “Editoriale Programma” in Treviso zusatzlich bereichert wird, geth jedoch zu Ende, als Dr. Nacci im April 2011 die Patientenbetreuung aufgeben muss, nachdem neue EU-Gesetze ab 1.

Mai 2011 dentherapeutischen Einsatz von FRISCHEN Hellpflanzen verbieten. Zwei Bucher zeugen dennoch von dieser langen und hart erkampfen Erfahrung in diesem Bereich: “Guariti dal Cancro senza Chemio: 23 casi clinici documentati di guarigione” und “Cancer Therapy: 23 Clinical Cases of Malignant Tumours cured without Chemo-Therapy”, beide erschienen im Verlag “Editoriale Programma”.

Ausserdem bringt derselbe Verlag zwei weitere seiner Bucher heraus: Ein Buch uber die weltwelte Bedrohung durch Atomkraftwerke (“Centrali nucleari: Chernobyl, Krsko, Fukushima, e dopo. Conoscere il passato per preservare il futuro”, und eine Publikation zum Thema Diabetes (“Come affrontare il Diabete”).

Ab 2013 nimmt Dr. Nacci seine seit Universitats und Gymnasialzeiten leider vernachlassigten Studien der Geologie, Astronomie und des Altgriechischen wieder auf und befasst sich nun mit dem grossen Mysterium un ATLANTIS, wobel er es vom naturwissenschftlichen Standpunkt aus analiysiert. Dazu ist kurzlich wieder bei dem genannten Verlag das erste von funf zu diesem Thema vorgesehenen Buchern ershienen: “L’Ultima Guerra di Atlantide, Vol. Primo: il Mondo Perduto”, 364 S.).

Im Jahr 2020 veroffentlicht Dr. Nacci sein Buch Primo Maggio 2011, la lunga Notte (90 pagine), auch in ENGLISH (First May 2011, the long Night). AVAILABLE GRATIS from INTERNET (www.pieronuciari.it/wp/nacci/  ).

Im Jahr 2021 veroffentlicht Dr. Nacci sein Buch in INTERNET “Fisica Eretica. Flusso Catalizzatore al Deuterio-Palladio sotto Campo Magnetico Pulsato”.

DUTCH. Biografie van Auteur

Giuseppe Nacci is in 1964 geboren. In 1991 studeert hij aan de Universiteit van Trieste af in geneeskunde en volgt dan de olpeiding medisch specialist in nucleaire geneeskunde aan de Universiteit van Milaan. In 2000 publiceert hij het boek “La Terapia dei Tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare”, met het doel deze radioactieve isotoop in Hadron-Therapie te gebruiken. Hij vervolgens octrooi op de productie van Gadolinium 159-Biotine (No. 01313103).

In 2001 wordt hij door plotselinge en dramatische gebeurtenissen genoopt zijn MEDISCHE kennis te herzien, om een niew en ander parcours in te slaan.

Hij studeert dan tien jaar lang BOTANICA, waarbij hij zich vooral richt op het gebruik van VERSE medicinale planten om Apoptose te veroorzaken in kwaadaardige kankercellen, die door chromosoomafwijkingen gekenmerkt worden.

Op dit gebied doet hij ervaring op in een particuliere artsenpraktijk in Trieste, wat onder meer in 2007 uitmondt in de publicatie van het boek “Diventa Medico di Te Stesso”, uitgebracht door “Editoriale Programma” in Treviso.

In 2009/2010, in the Farmacology Faculty of Siena University, He has got the Second Level’s Fitotherapy Master, with a oncological Thesis “Dodici Casi clinici di Terapia Metabolica”.

In April 2011 houdt dokter Giuseppe Nacci op met patientenzorg, omdat er in de Europese Unie nieuwe wetten in werking zijn getreden die het gebruik van VERSE medicinale planten verbieden.

Van zijn lange ervaring op dit gebied blijven er hoe dan ook twee boeken over: “Guariti dal Cancro senza Chemio: 23 casi clinici documentati di guarigione” en “Cancer Therapy: 23 Clinical Cases of Malignant Tumours cured without Chemo-Therapy”, die beide zijn uitgebracht door “Editoriale Programma” in Treviso.

 Ook heeft hij een boek gepubliceerd over de dreiging die in de hele wereld uitgaat van kerncentrales (“Centrali nucleari: Chernobyl, Krsko, Fukushima, e dopo. Conoscere il passato per preservare il futuro”), alsook een boek over diabetes (“Come affrontare il Diabete”), die eveneens bij “Editoriale Programma” in Treviso zijn gepubliceerd.

Sinds 2018 hervat hij de studie van Geologie, Astronomie en Oud-Grieks: vakken die hij helaas had verwaarloosd sedert de Universiteit en het Lyceum. Dit heeft hem ertoe gebracht het oude mysterie van ATLANTIS aan te snijden, met een analyse vanuit een wetenschappelijke invalshoek.

Zojuist is bij “Editoriale Programma” het eerste boek uitgebracht van de vijf over dit onderwerp geplande boeken: “L’Ultima Guerra di Atlantide, Vol. Primo: il Mondo Perduto”, 364 pages).

In May 2020 publiceert hij het boek en ITALIANO Primo Maggio 2011, la lunga Notte (90 pagine), een in ENGLISH (First May 2011, the long Night), twee boeken free available from INTERNET (www.pieronuciari.it/wp/nacci/ ).

In May-June 2021 publiceert hij het boek en INTERNET “Fisica Eretica. Flusso Catalizzatore al Deuterio-Palladio sotto Campo Magnetico Pulsato”. (www.pieronuciari.it/wp/nacci/ ).

Circa l'autore

Avatar

Peppe Nacci

Lascia un Commento