Ultim'ora

Occupazione di spazi e aree pubbliche antistanti le attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Avatar
Scritto da Peppe Nacci

La Giunta Comunale, su proposta del Vice Sindaco Salvatore Margiotta e dell’Assessore alle Attività Produttive Felice Carrabba ha approvato la delibera OCCUPAZIONE SPAZI ED AREE PUBBLICHE ANTISTANTI LE ATTIVITA’ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN ESECUZIONE DELLA L. N. 176 DEL 18/12/2020 E SS. MM. ED II. – DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO SEMPLIFICATO E APPROVAZIONE SCHEMA DI DOMANDA.

“Con tale provvedimento – dichiarano il Sindaco Miglio, il Vice Sindaco Margiotta e l’Assessore Carrabba – abbiamo disciplinato il procedimento semplificativo relativo all’occupazione di spazi e aree pubbliche antistanti le attività di somministrazione di alimenti e bevande. E’ stato anche licenziato uno schema di domanda semplificata da utilizzare per le richieste di occupazione di spazi ed aree pubbliche antistanti le attività di somministrazione di alimenti e bevande nel periodo di validità della disciplina derogatoria (31 dicembre 2021). Si tratta di un atto propedeutico a venire incontro alle esigenze dei nostri commercianti ed imprenditori, così duramente provati dal lungo periodo di pandemia Covid 19. E’ una boccata d’ossigeno indispensabile e salutare per l’economia cittadina”.  

L’istanza va presentata mediante il portale telematico del Suap www.impresainungiorno.gov.it  allegando: la domanda semplificata qui riportata e pubblicata sul sito istituzionale del Comune di San Severo www.comune.san-severo.fg.it ; la planimetria della nuova occupazione o dell’ampliamento, a firma di tecnico abilitato, con rappresentazione del contesto di riferimento (edifici contermini, eventuali edifici vincolati presenti nelle vicinanze), con asseverazione del medesimo in ordine al rispetto delle prescrizioni del Codice della Strada, delle norme igienico-sanitarie, nonché della salvaguardia dei diritti dei terzi.

La G.C. ha anche stabilito che in caso di richiesta di occupazione dello spazio antistante l’esercizio pubblico, l’istanza s’intenderà assentita previa accettazione della stessa tramite portale telematico; in caso di assenza di spazio antistante l’esercizio pubblico, l’eventuale richiesta di occupazione di stalli di sosta fronteggianti l’esercizio pubblico o comunque di spazi nelle vicinanze dell’esercizio pubblico sarà soggetta ad autorizzazione espressa, previo parere del Comando di Polizia Locale; in applicazione della L. 176/2020 e ss. mm. ed ii., la disciplina derogatoria è valida fino al 31 dicembre 2021, salvo proroghe, termine entro il quale le opere non soggette a titolo abilitativo dirette a soddisfare esigenze temporanee e contingenti oggetto della presente procedura semplificata, sono destinate ad essere immediatamente rimosse; all’interno della città antica (ambito compreso all’interno del cosiddetto “giro esterno”, costituito da Via Tiberio Solis, Piazza Incoronazione, Via Alessandro Minuziano, Via Matteo Tondi, Piazza Nicola Tondi, Corso Gramsci, Piazza Allegato, da considerare su entrambi i lati) la disciplina derogatoria è applicabile con riferimento esclusivamente ad elementi amovibili di arredo urbano, attrezzature, pedane, tavolini, sedute e ombrelloni, purché funzionali alle attività sopra specificate, tali da poter essere rimossi a fine giornata; la superficie massima di occupazione, nel rispetto del Codice della Strada e dei diritti dei terzi, non potrà comunque superare il limite di 50 mq; laddove venga accertata l’occupazione di una superficie maggiore di quella dichiarata o una modalità di occupazione difforme, si procederà all’applicazione della sanzione amministrativa prevista per legge (Art.20 C.d.S); in caso di recidiva si procederà ad applicare la sanzione accessoria della sospensione dell’attività.

SCHEMA DI DOMANDA

 

AL COMUNE DI SAN SEVERO

SERVIZIO SUAP (Sportello Unico Attività Produttive)

PEC: uff.suap@pec.comune.san-severo.fg.it

 

OGGETTO: DOMANDA SEMPLIFICATA PER OCCUPAZIONE DI SPAZI E AREE PUBBLICHE ANTISTANTI LE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN APPLICAZIONE DELLA L. 176/2020 e SS.MM.  E II.  E DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 111 DEL 21/ 06/2021

 

Il/la  sottoscritto/a…………………………………………………………………………………… nato a ……………………………………………………………………………. Prov….……… il ……………………… residente in ……………………………………………………………… Prov. ..…… via/piazza………………………………………………………………………… n. ……… C.F. /P.IVA ….…………………………………….  Tel. ……………………………. Email/PEC ………………………………………………………………………………………………………

□ titolare          □ rappresentate legale della società/ente/associazione

Ragione giuridica/Denominazione …………………………………………………………………………………………………………

Sede legale in ………………………………………………………… Prov….……

Via/piazza ……………………………………………………………………………. n. ……… C.F. /P.IVA ….……………………………………………..  

Tel. ……………………………. Email/ PEC ……………………………………………………………………………………………….

In applicazione della L. 176/2020 e della Deliberazione della G.C. n. 111 del 21/06/2021 relativa all’OCCUPAZIONE DI SPAZI E AREE PUBBLICHE ANTISTANTI LE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

DOMANDA

di voler occupare, con la posa temporanea di strutture esclusivamente amovibili, quali elementi di arredo urbano, attrezzature, pedane, tavolini, sedute e ombrelloni, di modeste dimensioni e comunque conformi alle vigenti normative in materia:

□ lo spazio antistante il locale in cui si esercita l’attività, per complessivi max 50 mq. così come individuato nell’allegata planimetria a firma di tecnico abilitato, con asseverazione in ordine al rispetto delle prescrizioni del Codice della Strada, delle norme igienico-sanitarie, nonché della salvaguardia dei diritti dei terzi;

oppure

□ gli stalli di sosta fronteggianti il locale in cui si esercita l’attività, per complessivi max 50 mq. così come individuati nell’allegata planimetria a firma di tecnico abilitato, con asseverazione in ordine al rispetto delle prescrizioni del Codice della Strada, delle norme igienico-sanitarie, nonché della salvaguardia dei diritti dei terzi;

oppure

□ lo spazio, in posizione diversa rispetto all’area fronteggiante la sede dell’esercizio, ma nelle vicinanze dello stesso, per complessivi max 50 mq. così come individuato nell’allegata planimetria a firma di tecnico abilitato, con asseverazione in ordine al rispetto delle prescrizioni del Codice della Strada, delle norme igienico-sanitarie, nonché della salvaguardia dei diritti dei terzi;

All’uopo, il/la sottoscritto consapevole della responsabilità e delle pene stabilite dalla legge per false attestazioni e uso di atti falsi comportano l’applicazione della sanzione amministrativa di cui al comma 1 bis dell’art. 75 D.P.R. 445/2000, nonché delle sanzioni penali di cui all’art. 76 del D.P.R. 445/2000 e modificato dall’art. 264 del D. L. 34/2020, sotto la propria personale responsabilità

DICHIARA

           di rispettare, ai fini dell’occupazione di suolo pubblico, ubicato in via / viale/ piazza …………………………………………………………………………………………………….. n. …………………………. le vigenti disposizioni per l’occupazione di spazi e aree pubbliche;

           di lasciare libero da qualsiasi occupazione lo spazio corrispondente alla carreggiata stradale;

           di rispettare nella posa degli arredi, le modalità esecutive prescritte dalle vigenti normative in materia sull’occupazione di suolo pubblico;

           di fare salvi i diritti dei terzi;

           di obbligarsi a riparare i danni causati dall’occupazione permessa;

           di obbligarsi a rispettare le disposizioni contenute nel D. Lgs. 285/1992 (Nuovo Codice della Strada) e Regolamento di esecuzione e attuazione del Nuovo Codice della Strada (D.P.R. n. 495 /1992);

           di rispettare ed adempiere a tutti gli oneri connessi alla tutela della sicurezza ed igiene e a predisporre tutti gli apprestamenti necessari a garantire la sicurezza dei luoghi di lavoro nel rispetto degli obblighi indicati nel D.Lgs. 81/2008 e degli altri rivenienti dall’applicazione delle misure straordinarie per contenere la diffusione dell’epidemia da COVID -19.

           di essere consapevole che, laddove venga accertata l’occupazione di una superficie maggiore di quella dichiarata o una modalità di occupazione difforme, si procederà all’applicazione della sanzione amministrativa prevista per legge (Art.20 C.d.S); in caso di recidiva si procederà ad applicare la sanzione accessoria della sospensione dell’attività;

SI IMPEGNA

           a rimuovere le opere installate e/o ad adeguare e/o ridurre le aree occupate in ampliamento, a semplice richiesta degli organi di vigilanza e controllo, qualora gli elementi posizionati impediscano la fruizione di spazi pubblici in sicurezza;

           ove sorgano conflitti con altri operatori per l’occupazione dell’area pubblica in ampliamento, e comunque in tutti gli altri casi in cui sorgano conflitti tra più esercenti, ad adeguarsi alle indicazioni degli organi di vigilanza e controllo, prestando fin da subito acquiescenza alle determinazioni degli stessi;

           ad esercitare l’attività secondo modalità conformi alla disciplina igienico-sanitaria stabilite dalle autorità competenti;

           a ricollocare, alla fine dell’esercizio giornaliero delle attività, gli elementi di arredo urbano all’interno del relativo locale in cui si svolge l’attività commerciale oppure dell’area già formalmente concessa nei titoli autorizzativi precedentemente rilasciati;

           a garantire che l’occupazione del suolo pubblico avvenga senza inibire il passaggio dei veicoli necessari alle operazioni di pubblico soccorso, e qualora la stessa si verifichi su marciapiedi a preservare un passaggio libero adeguato come da normativa vigente in materia.

 

ALLEGA

           la planimetria in scala 1: 100 della nuova occupazione o dell’ampliamento, a firma di tecnico abilitato, con rappresentazione del contesto di riferimento (edifici contermini, eventuali edifici vincolati presenti nelle vicinanze), con asseverazione del medesimo in ordine al rispetto delle prescrizioni del Codice della Strada, delle norme igienico-sanitarie, nonché della salvaguardia dei diritti dei terzi.

           copia del documento di riconoscimento del sottoscrittore in corso di validità.

 

 

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679:

Il sottoscritto __________________________________________ dà atto di aver acquisito le informazioni sopra riportate in osservanza del disposto di cui all’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 e AUTORIZZA che i dati personali raccolti saranno trattati, con strumenti cartacei e con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.

San Severo, lì ________________

 

FIRMA DEL TITOLARE O LEGALE RAPPRESENTANTE

_________________________________________

 

 

SAN SEVERO, 29 giugno 2021

                                                                        l’Addetto Stampa

                                                                  dott. Michele Princigallo

Circa l'autore

Avatar

Peppe Nacci

Lascia un Commento