News.jpg

Sicurezza, il consiglio comunale all'unanimità approva un ordine del giorno impegnandosi ad agire su due fronti: dal controllo all'educazione alla legalità

Il Consiglio Comunale all'unanimità ha approvato un ordine del giorno che impegna il Sindaco, Francesco Miglio, e la giunta comunale ad essere in prima persona protagonisti nel dare un segnale forte di coesione e di unità; di richiedere agli ordini competenti,  vista l'emergenza criminalità riscontrata, un aumento delle forze dell'ordine e a far partire progetti in tutte le scuole per sensibilizzare bambini e ragazzi sulla questione della legalità e della sicurezza. Inoltre l'assessore alla legalità, Michele Emiliano, e il presidente del Consiglio Comunale, Maria Anna Bocola, si sono impegnati ad individuare nella conferenza dei capigruppo i punti e le tempistiche degli impegni da concretizzare.  Il consiglio comunale monotematico sulla questione sicurezza e ordine pubblico per San Severo ha permesso anche all'Amministrazione Comunale di presentare nella massima assise cittadina il proprio programma per la sicurezza.  “È impossibile – spiega l'assessore Michele Emiliano -, pretendere una marcatura a uomo, e se anche si potesse non cambierebbe nulla. Come nello sport, per utilizzare una metafora, occorre marcare a zona il territorio, occorre operare su più fronti dalla sensibilizzazione al controllo del territorio”. A tal proposito l'assessore alla legalità e il Sindaco Francesco Miglio hanno annunciato che il Comune di San Severo si costituirà parte civile in tutti i processi che riguardano atti criminali a danno della collettività. Inoltre rimettendo in ordine le casse comunali è intenzione dell'Amministrazione potenziare il servizio della Polizia Locale destinando risorse affinché i 15 agenti oggi part time diventino full time. Nell'ambito della prevenzione dei reati e la tutela del territorio l'Amministrazione intende creare l'opportunità per l'insediamento di uno sportello Antiracket, che sia da stimolo per i cittadini e gli esercenti a denunciare anche in maniera anonima i reati e gli autori. “Ci impegneremo per potenziare la videosorveglianza – continua l'assessore Michele Emiliano -, ma non bisogna dimenticare che abbiamo già a disposizione migliaia di occhi ed orecchie. La collaborazione con le forze dell'ordine e le istituzioni dei cittadini è il primo vero passo che tutti devono compiere per aiutare le forze dell'ordine ad arrestare chi delinque”. Infine il Sindaco Francesco Miglio ha rivolto un appello alle forze politiche, sociali e a tutti i sanseveresi: “Occorre che la battaglia per la sicurezza venga combattuta da tutti – conclude il Sindaco Francesco Miglio –. L'operazione casco, che ha portato ottimi risultati a Palermo, a Bari e in altre città italiane è stata qui da molti demonizzata prima ancora di partire. É un progetto sperimentale i risultati li vedremo al termine del progetto e allora potrà anche essere criticato o rimodulato. Ma dobbiamo cambiare mentalità, il disfattismo non aiuta la città a progredire. In questo consiglio comunale c'è stato anche con l'opposizione un clima di collaborazione e di unità di intenti. Sui grandi temi per la città occorre la collaborazione di tutti e mi auguro che anche in futuro il confronto possa avvenire in un clima propositivo volto a risolvere le problematiche senza strumentalizzazioni di ogni tipo”. Sul tema saranno anche coinvolte le associazioni cittadine, i volontari e le scuole per creare una rete capace di impegnare ciascuno a diffondere la legalità in ogni ambito cittadino.

 

Corriere di San Severo

cerca.jpg
archivio.jpg
meteo.jpg

cinema.jpg